il segreto degli alberi...


ieri sera è stato finalmente svelato il "segreto" che da tanti mesi attendevo con ansia...
è doveroso trasformarmi oggi in una "critica cinematografica," anche senza averne la competenza, 
il film "il segreto degli alberi" è stato proiettato in anteprima mondiale  ieri sera, lunedi 10 dicembre in occasione dell'inaugurazione dell'europacinema di viareggio. 
consiglio vivamente agli amanti del genere la visione di questo lungometraggio d'autore quando passerà dalla vostra città, 
girato nelle zone dove ho la fortuna di abitare (toscana e parco di migliarino sanrossore) 

no, non è la mia terra di origine, ma non può che entrarti nelle vene e radicarsi dentro di te.

il regista alessandro tofanelli ,che ho la fortuna di conoscere personalmente, non potrebbe esistere nè come pittore ,nè come regista, senza avere accanto la macchia con tutta la sua fauna e tutti i suoi alberi,  lui è il colore  verde con tutte le sfumature del bosco, lui è bosco e lo dimostra con tutto quello che fa .
gli interpreti 
un realistico stefano dionisi
una melanconica raffaella rea semplicemente bella
e un magico david coco 
che dire poi della troupe che ha lavorato con temperature proibitive ?
credetemi ne è valsa la pena.....

io c'ero!!!



la trama

Giovanni torna nel suo paese di origine a causa della morte della madre. È accompagnato dalla sua compagna, Cristina, che lo vuole aiutare a risolvere al più presto tutti i problemi pratici che egli si trova ad affrontare, compresa la vendita della casa della sua infanzia e di un terreno di proprietà del padre di cui Giovanni ignorava l’esistenza. La ricerca e la scoperta di questo terreno, situato all’interno di un bosco, portano Giovanni a fare i conti con i ricordi e la memoria del padre, che sappiamo essere morto suicida quando egli era ancora bambino. Durante il percorso di avvicinamento alla memoria del padre, Giovanni, che ha ritrovato il taccuino sul quale egli aveva appuntato i suoi segreti sul bosco, incontra Elena, una studiosa di ornitologia che sta compiendo ricerche nei pressi del terreno di Giovanni, alla quale il giovane si legherà. L’ambiente misterioso e avvolgente del bosco coinvolgerà e condizionerà sempre più le azioni e i comportamenti di Giovanni, e lo accompagnerà nella ricerca che diventa sempre più disperata delle tracce delle storie sul bosco che il padre gli raccontava da bambino. Giovanni si troverà così coinvolto in una serie di eventi inspiegabili e sconvolgenti, che culmineranno in un finale drammatico e rivelatore.






raffaella rea



david coco


stefano dionisi


(don't copy without permission)
foto di scena di fabrizio sbrana




il regista 


a presto M.

Commenti

  1. giacomo rosellini15 dicembre 2012 14:33

    è molto bello e menomale che c'era mio fratello

    RispondiElimina

Posta un commento

fai posare una libellula sulle mie pagine....

Post più popolari